Cancellazione Crif Gratis: come fare

Cancellazione Crif

Sei stato segnalato in Crif come cattivo pagatore e ti hanno negato un mutuo prima casa o un prestito? Hai contattato un’agenzia che ti ha proposto di fare la cancellazione crif a pagamento? Non ti scoraggiare, ora ti spiego come puoi togliere questa segnalazione negativa nel modo più veloce, legale e senza spendere un euro.

Si può fare infatti completamente gratis e – ti stupirà – sarà proprio la Crif che ti spiegherà come fare.

Devi sapere infatti che ci sono infatti molte ‘agenzie’ che si propongono – dietro lauto compenso – di cancellare le tue segnalazioni in Crif (centrale rischi) ma sappi che non hanno la bacchetta magica e che quello che farebbero loro lo puoi fare anche tu da solo gratis, perchè è solo la Crif che può cancellare una segnalazione e ora ti spiego come cancellerà anche la tua.

In genere le rateizzazioni Equitalia e gli avvisi bonari non rientrano nelle segnalazioni crif (che sono più bancarie) ma comunque questo genere di debiti fiscali può portare anche ad un’ipoteca sulla prima casa. Inoltre, devi sapere che con una segnalazione in Crif ti viene negato anche il pagodil, perchè risulti cattivo pagatore.

Cancellazione Crif: come farla gratis

Sei confuso? Lo ero anche io, ma vedrai che al termine di questo articolo avrai capito che cos’è la crif, perchè sei stato segnalato e come togliere la segnalazione come cattivo pagatore gratis. Segui questa guida alla cancellazione da Crif passo per passo e anche tu riuscirai a cancellare tutte le segnalazioni negative.

Che cos’è la Crif?

La Crif – acronimo di Centrale Rischi Finanziari – è una banca dati alla quale accedono gli Istituti di Credito in Italia per verificare la tua posizione e la tua storia creditizia. All’interno della banca dati Crif vengono visualizzati i finanziamenti in corso e la loro regolarità.
Quando viene richiesto un mutuo, un prestito o un finanziamento di qualsiasi tipo la prima cosa che le banche e gli istituti di credito fanno è quella di interpellare la Centrale Rischi (CRIF), che raccoglie in automatico tutti i dati finanziari della persona che sta richiedendo il finanziamento.

E sai chi da questi dati alla Crif? Proprio le banche. Mi spiego meglio. Quando fai un ritardo in un pagamento della rata, o peggio salti una rata del mutuo o di un finanziamento, la banca invia una segnalazione a Crif e questa segnalazione rimane visibile a tutti gli istituti di credito per un determinato periodo di tempo, a seconda della ‘gravità’ della segnalazione. Passato questo periodo di tempo, se non ci sono altre segnalazioni nello stesso finanziamento o mutui, la stessa segnalazione viene cancellata in automatico.

Perchè Crif segnala i dati alle banche?

Non è tanto Crif che segnala come ti ho spiegato poco ma sono gli stessi istituti di credito (banche o finanziarie) che inviano le segnalazioni, Crif le raccoglie e le rende visibili affinchè anche le altre banche possano vedere il rating negativo di una persona che richiede un finanziamento.

Come scoprire se si è segnalati in Crif

Per scoprire se esistono delle segnalazioni negative in crif a tuo nome, basta compilare una breve richiesta direttamente online per avere una visura dei propri dati conservati nel database della centrale rischi della Crif, ecco come fare.

Visura Crif

– Clicca sulla sezione specifica all’interno del sito Crif: Crif Verifica i tuoi dati.
– Scendi fino alla fine della pagina e clicca sul bottone blu ‘Vai al Modulo Privati

Cancellazione Crif

– Clicca sul pulsante ‘Compila una nuova richiesta’

– Seleziona il tipo di richiesta ‘A’ (Chiedo di conoscere i dati registrati sul Sistema di Informazioni Creditizie (SIC) di CRIF).

– Seleziona ‘continua’ in basso

– Inserisci tutti i tuoi dati e un indirizzo email valido dove vuoi ricevere la comunicazione.
– Fatto! Riceverai un’email con il codice per il pagamento, che puoi fare alla posta o anche il tabaccheria. Una volta pagato la procedura viene avviata e riceverai entro 15 giorni un pdf via email con il riepilogo delle informazioni contenute a tuo nome nella banca dati Crif. Potrai fare la richiesta successiva solo dopo 90 giorni. Il costo del servizio è di 4 euro qualora vengano rilevate informazioni a proprio nome o di 10 euro qualora non vengano rilevati dati.

Come cancellare una segnalazione negativa in Crif?

Prima ti dicevo che non hai bisogno di incaricare nessuna agenzia o intermediario per farti cancellare le segnalazioni negative di cattivo pagatore, e sai perchè?

Perchè tutti i dati relativi a prestiti e finanziamenti presenti nella banca dati di Crif vengono cancellati in maniera automatica, senza bisogno di richieste specifiche e direttamente da Crif dopo un determinato lasso di tempo:

  • Finanziamento richiesto ed in corso di valutazione:
    cancellato dopo 6 mesi dalla data richiesta
  • Richieste di Mutuo o Finanziamento rinunciate o rifiutate:
    cancellato dopo un ​1 mese dalla data di rinuncia o rifiuto
  • Finanziamenti rimborsati regolarmente:
    cancellato dopo 36 mesi dalla data di estinzione effettiva del rapporto di credito:
  • Ritardi relativi a 1 o 2 rate (o mensilità):
    cancellato dopo 12 mesi dalla comunicazione di regolarizzazione, a condizione che nei 12 mesi i pagamenti siano sempre regolari
  • Ritardi relativi a 3 o più rate (o mensilità):
    cancellato dopo 24 mesi dalla comunicazione di regolarizzazione, a condizione che nei 24 mesi i pagamenti siano sempre regolari
  • Finanziamenti non rimborsati (o con gravi morosità)​:
    cancellato dopo ​36 mesi dalla data di estinzione prevista o dalla data in cui l’istituto di credito ha fornito l’ultimo aggiornamento
  • Sconfino di Fidi:
    cancellato dopo ​6 mesi dalla data chiusura del fido / conto

Mi rendo conto che la prima volta può essere difficile capire come funziona la Crif, quindi ti faccio un esempio pratico: supponiamo che tu sia segnalato per un sconfino di fido, magari ripetuto più volte, anche solo di poche decine di euro. Chiaramente ottenere un mutuo con una segnalazione di questo tipo è impossibile, devi provvedere subito alla cancellazione di questa segnalazione.

Come fare? Segui questi semplici step:
– Copri il fido se attualmente è negativo e porta il conto ad una sistuazione positiva (anche 100 euro di saldo vanno bene)
– Chiudi il conto dove era presente il fido.
– Fatti dare dalla banca un documento che attesti la chiusura del fido e del conto
– Dal giorno della chiusura del conto devi aspettare 6 mesi e la situazione della tua crif tornerà immacolata. Semplicemente.

Se invece ti hanno negato un mutuo o una surroga la segnalazione rimarrà visibile in Crif per 30 giorni al termine dei quali sarà cancellata automaticamente e potrai effettuare una nuova richiesta di mutuo.

Cancellazione Crif

Controllare l’avvenuta cancellazione e richiedere un nuovo mutuo

Crif offre un servizio a pagamento che si chiama Mettinconto, al costo annuale di crica 35€, in pratica e’ una visura piu’ completa rispetto a quella che viene offerta a 4€. Ti consiglio di iscriverti perchè potrai monitorare meglio la tua situazione in crif durante i mesi successivi e avrai a disposizione – importantissimo – un numero verde dedicato dove un operatore può analizzare la tua situazione e spiegarti nel dettaglio come fare per ripristinare la situazione alla normalità e che tempistica ti dovrai aspettare. Te ne parlo per esperienza personale.

Lo so che penserai che è assurdo pagare per verificare i dati che ti riguardano, ma è così. Quello che interessa a te è cancellarti gratis prima possibile dalla centrale rischi finanziari in modo da tornare pulito e poter prendere quel mutuo o quel finanziamento che desideri.

Inoltre, avere un operatore Crif con cui parlare della propria situazione e capire come cancellare le segnalazioni negative ti aiuterà molto e soprattutto ti eviterà di imbatterti in tutti questi consulenti e mediatori senza scrupoli che approfittando della disperazione delle persone ti propongono la cancellazione da cattivo pagatore a pagamento che – ricordiamolo – non esiste, perchè i dati negativi si cancellano solo quando la banca stessa smette di inviare segnalazioni a Crif e per smettere di inviare segnalazioni negative deve passare del tempo dopo aver sanato al situazione critica.

Cancellazione Crif

Come funziona Mettinconto Crif? Hai un’area privata dove accedere e verificare più velocemente le segnalazioni a tuo nome,  come abbiamo detto poco fa hai una consulenza telefonica inclusa che puoi sfruttare quante volte vuoi,  hai maggiori informazioni da verificare tra cui i dati sui protesti e anche una sorta di semaforo che indica la tua affidabilità creditizia secondo i parametri di Crif.

Una volta che finalmente Crif avrà cancellato i dati negativi potrai riformulare una richiesta di mutuo o di prestito che correre il rischio che questo venga negato perchè – semplicemente – la banca non vedrà la precedente situazione che è stata sanata e sarà resa non visibile.