Concorsi Pubblici: trova i bandi

concorsi pubblici

I Concorsi Pubblici in Italia sono il mezzo attraverso il quale gli enti governativi, amministrativi e in genere del settore pubblico reclutano il nuovo personale. Per accedere a queste posizioni di lavoro infatti è necessario effettuare un concorso pubblico, quando questo viene emesso dall’ente che ricerca nuovo personale.

Concorsi Pubblici: come funzionano

Nel campo dei concorsi pubblici è possibile accedere a diversi bandi, che cambiano a seconda del tipo di posizione richiesta o lavoro proposto.

La prima tipologia è detta per titoli, questa consiste nell’esclusiva valutazione del titolo di studio e del curriculum professionale e scolastico del candidato. In questo caso non è necessario sostenere un esame ma si constata solo, quale sia il profilo migliore tra quelli che hanno partecipato al bando.

In questo caso è obbligatoria la pubblicazione di tutti i curriculum vitae al fine di evitare brogli e preferenze per una persona a discapito di un’altra.

La seconda forma di concorso e anche quella più diffusa è per titoli ed esami. In questo caso si effettua una selezione sia a seconda del punteggio dato dal titolo di studio che si possiede, sia dagli esami che si sostengono durante le prove stabilite.

Infine, l’ultima è per soli esami, in questo caso il titolo di studio non comporta alcun punteggio, ma otterranno il posto di lavoro solo coloro che supereranno l’esame con un punteggio più alto degli altri.

Trovare i concorsi pubblici

I bandi organizzati per i concorsi pubblici possono essere visionati online e offline in varie sedi e su diversi siti web.

I siti web principali sui quali puoi trovare tutti i concorsi pubblici organizzati in Italia sono:

  • Concorsipubblici.it
  • Concorsi.it

Oppure è possibile andare sul sito della Gazzetta Ufficiale Concorsi, nel quale sono presenti tutti i concorsi che si possono sostenere in Italia.

Infatti, è obbligatorio da parte degli enti pubblici proclamare il bando anche sulla Gazzetta Ufficiale nell’apposita sezione chiamata Concorsi e Esami.

Online è possibile rintracciare i concorsi pubblici anche sui vari siti degli enti. Ad esempio sul sito del Comune saranno pubblicati tutti i bandi comunali, su quelli dell’Agenzia delle Entrate quelli riferiti a questo ente, ecc.

Questa è una ricerca più complessa ma al contempo più mirata, in questo caso è possibile rintracciare subito il bando di concorso che vi interessa.

Infine, offline invece è possibile trovare i bandi di concorso direttamente sulle riviste che sono specializzate in concorsi e che sono in vendita in edicola. Oppure è possibile trovare i concorsi sul bollettino ufficiale regionale, o presso i locali di Informagiovani.

Il bando di concorso

I concorsi pubblici, come abbiamo accennato all’inizio non sono tutti uguali, quindi nel momento in cui si effettua la ricerca per un concorso pubblico è necessario leggere bene il bando.

All’interno di un bando infatti sono segnalati le modalità di selezione, i titoli di studio ricercati, i termini per la presentazione della domanda, la posizione lavorativa ricercata, le modalità di selezione, le società che si occupano della ricerca.

Nel bando dunque sono presenti tutte le informazioni che permettono a chi si vuole candidare di sapere quanti posti sono disponibili, quale sarà il compenso, e quante ore di lavoro sono previste.

Come capire se partecipare al concorso

I concorsi pubblici non sono accessibili a tutti dunque è necessario capire se si hanno o meno i requisiti per poter partecipare al bando che avete selezionato. Oggi la maggior parte dei concorsi prevedono per l’accesso dei titoli di studio specifici che spaziano dalla licenza superiore al diploma di laurea universitario. Per i requisiti dei laureati, di solito si segnalano quali sono le classi di laurea ammesse alla partecipazione del concorso e se è necessario o meno avere una laurea triennale o magistrale.

Infine, sul bando è possibile constatare se questo è aperto a tutti coloro che hanno il titolo di studio richiesto oppure se è aperto solo al personale interno oppure a coloro che appartengono alle categorie protette. Per quanto riguarda i concorsi per curriculum, in questo caso è necessario comprendere se si hanno le caratteristiche per partecipare al concorso indetto.

Come iscriversi ai concorsi pubblici

Dopo aver letto il bando di concorso e aver constatato che si hanno i requisiti per parteciparvi bisogna redigere la domanda e inviarla nei tempi previsti. La domanda dev’essere compilata correttamente, in ogni sua parte e bisogna leggere attentamente tutti i dettagli richiesti e tutti i documenti. Inoltre, bisogna effettuare il versamento e inviare il tutto in un plico con una raccomandata che permette di ottenere una ricevuta di ritorno.

Infatti, grazie a questa, anche se la lettera dovesse arrivare in ritardo, ma è stata inviata entro il termine farà fede al tutto il timbro postale applicato al momento dell’invio. Se invece la spedizione è stata inviata in ritardo la domanda di partecipazione al concorso non potrà essere inviata. In alcuni casi è possibile compilare e presentare la domanda al concorso anche online. Se si effettua la domanda online si consiglia di stampare e tenere sempre con sé la ricevuta.

Come prepararsi ai concorsi pubblici

Dopo aver inviato la domanda se si deve partecipare a un concorso pubblico che prevede degli esami è necessario anche prepararsi ai quiz e alle prove che bisogna sostenere.

Ogni volta che viene indetto un concorso pubblico specifico è possibile leggere nel bando quali saranno le prove e le materie che è necessario conoscere per passare il bando di concorso. Inoltre l’esame prevede solitamente delle prove scritte e una prova finale orale. Ad ogni prova si riceve un punteggio, chi arriva infine ai primi posti della graduatoria potrà essere assunto nelle modalità previste dal concorso.

Per alcuni concorsi molto risonanti a livello nazionale è possibile anche acquistare dei libri specifici che permettono di fare delle prove e di studiare esattamente gli argomenti previsti dal concorso. Infine, in alcuni concorsi vengono forniti già i quiz con i quali ci si può preparare all’esame.

Quando si hanno i quiz, bisogna studiare assolutamente da quelli forniti dal ministero perché le prove saranno rintracciate tra quelle domande sulle quali si è preparati. Dopo il quiz naturalmente come per i concorsi con prove scritte è necessario sostenere il colloquio orale.