Fatture in Cloud: Guida e Recensione

fatture in cloud

Dal 1° Gennaio 2019 diventerà obbligatoria la fattura elettronica per pmi e liberi professionisti, e proprio per questo abbiamo deciso di testare uno dei servizi più conosciuti sul web per l’emissione delle fatture elettroniche: Fatture in Cloud, vediamo come funziona, se conviene e quanto costa.

Fatture in Cloud: cos’è e chi lo usa

Fatture in Cloud è probabilmente uno dei servizi più conosciuti ed usati per la fatturazione elettronica: ha superato i 2 milioni di fatturato registrando oltre 130 mila iscritti ed è una società italiana che fa capo a TeamSystem.

Gli tuenti di Fatture in Cloud sono divisi in queste tipologie societarie:

  • 37% sono società di capitali
  • 26% sono freelance
  • 25% sono ditte individuali
  • 13% sono società di persone

fatture in cloud login

Come funziona Fatture in Cloud

Dopo questa breve parentesi introduttiva, cerchiamo di capire meglio come funziona Fatture in Cloud e soprattutto e cosa è in grado di offrire agli utenti rispetto all’obbligo di legge della fatturazione elettronica.

Con Fatture in Cloud i liberi professionisti, ma anche le aziende possono gestire in completa autonomia e semplicità le proprie fatture sia in entrata che in uscita. Non solo, tramite il portale online e le app è possibile tenere sotto controllo l’amministrazione e i costi della propria attività.

Si tratta di un prodotto pensato principalmente per liberi professionisti, ma anche artigiani e piccole imprese che hanno bisogno di un programma con cui gestire in maniera facile e veloce la propria attività. Fatture in Cloud offre al cliente una serie di servizi ed opzioni che rendono solo più facile la gestione della propria attività lavorativa, ma soprattutto più chiara e completa.

Ecco cosa puoi fare iscrivendoti a Fatture in Cloud:

  • allegare dei file ai tuoi acquisti
  • inviare il tutto via mail con un click
  • archiviare tutti i file nel tuo cloud personale con la possibilità di scaricarli sul pc o dispositivo elettronico in formato pdf

Inoltre il servizio garantisce all’utente un contatto diretto con il commercialista a cui sarà data la possibilità di accedere al profilo personale per conoscere tutta la sua documentazione. Sul profilo personale cliente, il commercialista infatti potrà non solo scaricare una copia delle fatture e dei documenti, ma anche inviare dei solleciti.

fatture in cloud guida

Fatture in Cloud è un prodotto davvero innovativo, ma al tempo stesso versatile, semplice e di facile utilizzo. Ricco di funzioni, consente all’utente sia esso un libero professionista o un’impresa di poter gestire in tempo reale la propria attività tra scadenza, pagamenti, costi, e tutto ciò che è inerente alla fatturazione.

La gestione delle scadenze diventa più semplice grazie agli alert e anche l’organizzazione e l’invio delle fatture ricorrenti, ad esempio quelle mensili, diventa più semplice. Con Fatture in Cloud è possibile anche registrare un F24 e pagarlo in tempo reale con Paypal oppure tramite il servizio di fatturazione elettronica disponibile per PA e Privati.

Anche a livello grafico si può personalizzare il design della propria fattura utilizzando temi e layout già presenti modificandoli con font gratis e colori desiderati, oppure digitalizzare delle fatture esistenti semplicmenete fotografandole con lo smartphone.

Il programma di Fatture in Cloud presenta un’interfaccia semplice e disponibile sia da remoto che tramite App: sia che vogliate controllare la vostra attività da un personal computer, da un tablet o semplicemente da uno smartphone, sarà sempre possibile.

Fatture in Cloud è gratis per 30 giorni, il periodo adatto per comprenderne il funzionamento e decidere se acquistare o meno la versione Premium a pagamento, che presente delle opzioni aggiuntive di cui parleremo a breve. 

Come registrarsi al servizio

Prima di tutto per usare Fatture in Cloud e provare la versione gratis bisogna registrarsi su www.fattureincloud.it

Entrando nella home di Fatture in Cloud possiamo vedere nel menu in alto una divisione a seconda delle tipologie di imprese:

  • Piccole Imprese
  • Professionisti
  • Commercialisti

Indipendentemente da quella che si sceglie si potrà poi personalizzare il servizio a seconda delle esigenze e comunque si potrà sempre:

  • generare fatture online e preventivi
  • controllare profitti e costi
  • archiviare fatture ed inviarle ai clienti privati e anche alla Pubblica Amministrazione

Inoltre, all’interno di Fatture in Cloud ci sono più di 10 mila commercialisti che possono connettersi all’area privata del cliente e controllare in tempo reale le fatture e i documenti.

Non solo, dall’area utente i commercialisti possono dialogare con il proprio assistito e revisionare, in caso di errore, le documentazioni presenti. L’app di Fatture in Cloud è ben strutturata e il suo utilizzo è davvero semplice e immediato.

La cosa che mi è piaciuta molto del servizio è l’assistenza, molto disponibile e presente con chat reale e non Bot. Addirittura una volta registrati si può ricevere una telefonata di un’operatore di Fatture in Cloud che spiegherà nel dettaglio il servizio per circa 15 minuti.

fatture in cloud assistenza

Fatture in Cloud: caratteristiche

Con Fatture in Cloud puoi creare fatture online in pochissimo tempo oppure trasformare un preventivo in una fattura con un solo click. La gestione delle fatture, come si legge dal sito ufficiale, è semplice ed efficace. L’utilizzo di questo software consente di risparmiare del tempo prezioso da dedicare alla crescita della propria attività professionale.

Il software presenta una serie di funzioni:

  • autocomplete: consiste nell’autocompilamento di tutti i dati;
  • supporta fatture, fatture pro-forma, fatture accompagnatorie, note di credito, parcelle e ricevute;
  • puoi fare preventivi in maniera facile e veloce sia da pc che da smartphone. Non solo, una volta concluso puoi trasformarlo con un click in una fattura;
  • modelli di fattura personalizzabili: da quelli eleganti a quello creato dallo stesso utente;
  • l’integrazione dei servizi di TeamSystem consentono la fatturazione elettronica tra privati e Pubblica Amministrazione grazie all’utilizzo di firma digitale, invio e conservazione sostitutiva;
  • invio tramite e-mail di preventivi, fatture e tanto altro;
  • l’integrazione con il Sistema Tessera Sanitario consente di compilare fatture, ricevute ed inviarle per trasmettere le spese sanitarie effettuate durante l’anno.

fatture in cloud

  • Registro degli acquisti, Genius ed altre funzioni

Fatture in Cloud presenta anche una funzionalità conosciuta con il nome registro degli acquisti. Con questa funziona è possibile registrare in maniera ordinata gli acquisti effettuati creando delle singole categorie in modo da controllare e verificare con semplicità le spese e i costi di impresa.

Poi c’è la funzione Genius OCR. Si tratta di una funzione di riconoscimento delle fatture tramite una foto o un file PDF in modo che vengono lette e riconosciute automaticamente e caricate all’interno dell’area utente.

Per godere della funzione Genius OCR è necessaria l’installazione di un plugin disponibile per il browser internet Google Chrome. Una volta installato questo plugin sarà possibile caricare al volo un documento da qualsiasi parte nel web. Non solo, potrai anche inviare il documento desiderato all’indirizzo mail Genius per trovarlo automaticamente nell’area utente al primo nuovo accesso.

Altre funzioni del servizio di Fatture in Cloud da vedere nel dettaglio sono:

Prima nota e pagamenti: consente di tracciare tutti i movimenti anche sui singoli conti in modo da avere una visione chiara ed analitica di quella che è la liquidità dell’impresa;

Integrazione Paypal: questa funzione consente all’utente di richiedere il pagamento immediato della fattura tramite Paypal. Una volta effettuato il pagamento all’interno di Paypal sarà disponibile la fattura riconciliata anche in automatico all’interno di Fatture in Cloud;

Scadenzario online: è un servizio davvero ottimo che avvisa automaticamente il cliente quando sono in scadenza delle fatture in entrata e in uscita non ancora pagate. Non solo, questa funzione avvisa il cliente anche in caso di scadenza di modelli F24 e di ulteriori pagamenti personalizzati;

Sincronizzazione Google Calendar: con questa funziona è possibile sincronizzare la propria attività su Fatture in Cloud con il calendario di Google in modo da visualizzare tutte le scadenza presente nel profilo cliente;

Solleciti pagamento: è possibile con questa funzionalità inviare anche in maniera automatica dei solleciti di pagamento ai clienti ritardatari. Esistono all’interno della piattaforma una serie di templet standardizzati da compilare e poi inviare ai clienti che hanno dimenticato di inviarti il pagamento;

Riconciliazione bancaria automatica: consente di importare l’estratto conto della tua banca con la possibilità di associare ad ogni singolo movimento bancario una fattura richiedendone automaticamente il saldo. Il servizio è compatibile con il 90% delle banche presenti sul mercato tra cui anche le banche online;

Gestione RiBa: Fatture in Cloud permette anche al cliente di creare il file da inviare alla banca per ricevere la ricevuta bancarie. Non solo, è possibile anche filtrare le varie fatture e generare il file da inserire nella home banking della tua banca;

Notifiche di pagamento: Fatture in Cloud è anche questo! Ti avvisa con una notifica dell’avvenuto pagamento della fattura chiedendoti conferma della ricezione con un click.

fatture in cloud costo

Costo del servizio e funzionalità

Fatture in Cloud presenta dei costi che variano a seconda del profilo prescelto in fase di attivazione, il prezzo parte da circa 60€+iva l’anno per freelance e regime dei minimi fino ad un massimo di 180€+iva l’anno: tutto sommato sono dei costi contenuti che vengono fatturati in un’unica soluzione e quindi si possono scaricare dalle spese di gestione della società.

Prima di pagare il servizio è bene provarlo durante i 30 giorni gratis offerti ai nuovi utenti: è un periodo di prova abbastanza lungo per conoscere tutte le funzionalità di questo servizio e valutare se acquistare o meno il pacchetto.

Ora entriamo nei dettagli andando a visionare i tre profili di Fatture in Cloud.

Fatture in Cloud Standard: è dedicato ai freelance e alle partite iva individuali, al costo di 5 euro al mese per un totale di 60 euro all’anno + IVA (fattura annuale del servizio) e offre al cliente una serie di funzioni cosidette basic:

  • accesso al servizio da pc, smartphone e tablet
  • applicazione sia per dispositivi Android che iOS
  • assistenza gratuita in caso di qualsiasi problema o difficoltà
  • possibilità di creare fatture, note di credito, ordini, preventivi, ricevute, ecc

Fatture in Cloud Premium: è pensato per le srl e le pmi, al costo di 12 euro al mese per un totale di 144 euro all’anno + IVA (fattura annuale del servizio) e offre al cliente le funzioni basic e alcune più avanzate:

  • piano standard
  • possibilità di gestire il magazzino
  • fatture elettronica per la pubblica amministrazione e B2B
  • registrazione di corrispettivi
  • layout e temi personalizzabili per le fatture
  • integrazione con il pagamento paypal e tanto altro

Fatture in Cloud Premium Plus: è il servizio dedicato alle medie e grandi imprese, al costo di 15 euro al mese per un totale di 180 euro all’anno + IVA (fattura annuale del servizio) per il cliente che desidera avere il massimo visto che offre:

  • servizio premium completo
  • possibilità di creare account collaboratori
  • riconciliazione degli estratti conto bancari
  • possibilità di inviare solleciti di pagamento ai clienti ritardatari
  • esportare i documenti in un solo file PDF
  • servizio RiBa (ricevute bancarie) e tanto altro

Complessivamente ho trovato Fatture in Cloud un buon servizio: l’interfaccia iniziale può spaventare durante i primi utilizzi perché contiene veramente molte cose, poi piano piano si incomincia a prendere familiarità con la gestione delle fatture e le cose diventano semplici.