Quotazione Generali Oggi in tempo reale

quotazione Generali

 

Assicurazioni Generali è una società per azioni che opera principalmente in Italia, Europa Occidentale, Estremo Oriente e America Settentrionale. E’ una delle più grandi compagnie italiane nel campo delle polizze assicurative e si presenta come la terza al mondo in base al fatturato dopo AXA e Allianz ed è quotata alla Borsa di Milano (FTSE Mib).

La classifica di Fortune Global 500 pone le Assicurazioni Generali come terzo gruppo economico per fatturato dopo Exor e ENI.




Quotazione Generali in tempo reale

Assicurazioni Generali è stata fondata nel 1831 quando in Italia a Trieste, ancor prima dell’unità d’Italia. L’assicurazione sin dall’inizio prese il nome di Generali, questo indicava che la compagnia si occupava di vari rami assicurativi: incendio, marittimo, grandine e vita.

Il capitale iniziale della società era pari a due milioni di fiorini, questo era poi ripartito su una base di azionariato molto ampia. Con l’Unità d’Italia e successivamente con l’arrivo della Repubblica Italiana, le assicurazioni Generali hanno continuato ad operare nel nostro paese estendendo la loro azione anche all’estero.

Storia della società

L’assicurazione Generali proprio dal punto di vista espansivo nel 1988 si rafforzò in Francia acquistando anche una partecipazione dell’azienda francese: Compagnie du Midi.

Nel 1989, le assicurazioni Generali hanno continuato la loro espansione diventando azionista del gruppo assicurativo francese AXA Midi. La partecipazione ha portato al possesso del 40% delle azioni di Axa Generali.

Durante il 1990 AXA Midi si fonde insieme ad AXA S.a.S insieme a Generali che mantiene la suo quota azionaria del 40% del capitale sociale della holding controllata dai francesi. Durante, il 1996 Generali vende il pacchetto azionario di AXA, e ottiene così la giusta liquidità per acquistare INA Assitalia.

L’acquisizione di INA Assitalia viene completata nel 2000 e sei anni dopo, nel 2006 arrivò l’acquisizione della Toro Assicurazioni. Durante il 2010, le Assicurazioni Generali hanno aumentato il loro volume d’affari, diventando così uno dei gruppi assicurativi più saldi durante gli anni.

Al momento, la sede di Generali si trova ancora a Trieste, mentre il suo apparato direttivo si presenta a Mogliano Veneto a Venezia. Il gruppo oggi è presente in ben 65 paesi differenti, tra i paesi di maggior diffusione troviamo: l’Italia, Israele, Austria, Germania, Spagna, Francia e Cina.

Principali azionisti di Generali

Generali presenta un azionariato molto ampio, questo nel 2018 prevedeva un assetto ripartito con varie percentuali.

L’azionariato è composto per il 41,16% da investitori istituzionali a livello internazionale; Mediobanca: 12,95%; Azionisti Retail al 26,33%; Leonardo del Vecchio al 3,15%, Delfin al 3,15%, il Gruppo Benetton 3,04%, Gruppo Caltagirone al 4%, Francesco Caltagirone 4%, Edizione s.r.l al 3,04%, Adalberto Pennesi al 7,6%, Altri investitori per il 9,21%.

Valore delle azioni Generali

Il gruppo Generali presenta una capitalizzazione di mercato pari a 23.345.693.536 mentre le azioni in circolazioni al momento sono: 1.565.165.364. Il gruppo Generali S.p.A si presenta come una delle aziende più forti e di valore al mondo nel campo assicurativo.

Anche il valore delle azioni nel tempo dimostra la sua leadership nel settore, la media del valore delle sue azioni nel tempo è pari a 15 euro in media. Durante il 2018 il valore delle azioni ha visto delle oscillazioni che l’hanno portata anche a picchi molto alti con un valore di queste pari a 16,23 euro.

Analisi Tecnica Quotazione Generali

L’analisi delle azioni Generali in borsa sul breve periodo ha visto una fase sicuramente molto positiva specie durante i primi mesi del 2018. Infatti, l’andamento è stato potenzialmente positivo durante il mese di gennaio, proseguendo durante l’anno ci sono state delle invece alcune oscillazioni al ribasso che hanno portato il valore delle azioni a oscillare tra i 15 e i 14 euro circa ad azione.

Durante l’inizio del 2019, sul breve periodo si nota una fase positiva del titolo azionario che si presenta in un’area di resistenza raggiungendo quasi i 15 euro ad azione. Si attende comunque un rafforzamento della curva e si pensa a un nuovo target che tende verso i 15,24 euro ad azione.

Generali non vede al momento operazioni di alto rilievo sul titolo, i volumi giornalieri sono pari a 5.525.124, questi risultano inferiori a quelli della media dei volumi del titolo che è fissato a un mese a circa 6.149.270. Il rischio nel campo d’investimento risulta contenuto e presenta un livello di volatilità molto basso pari a 1,108.

Un indice di volatilità basso è ottimale e indica un trend del titolo stabile. Quindi lo scenario, nonostante una media dei volumi inferiori, si presenta indicato per gli investitori che vogliono investire con maggiore sicurezza.