Lavorare negli USA: Guida 2018

lavorare in USA

Lavorare negli USA è il sogno di molti italiani, sia per le opportunità di lavoro che per la qualità della vita che in molte città americane è al pari di quella europea. Vediamo quali sono i documenti necessari per trovare lavoro negli USA e come gestire il trasferimento.

Lavorare negli USA: come fare

Ormai da molti anni siamo nell’era della globalizzazione e della trasversalità del commercio e delle comunicazioni globali e questo ha interessato anche il mondo del lavoro.

Quasi tutti i ragazzi della nuova generazione (e non solo) sono stati sfiorati almeno una volta nella vita dall’idea di lavorare all’estero e di tentare la fortuna altrove. Importante è sempre avere il proprio curriculum aggiornato con le ultime competenze e i lavori svolti in modo da non farsi cogliere impreparati ad una richiesta di invio.

Diversi i motivi: perché nel posto di origine non si trovano le opportunità giuste, per fare una semplice esperienza all’estero, per mettersi alla prova con nuovi modi lavorare e di vivere in generale.

Ma cosa ci vuole per chiudere la valigia e tentare di lavorare negli USA? Quali requisiti bisogna avere e quali sono i primi passi da muovere per far sì che il sogno diventi realtà?

green card

Lavorare negli USA: Visti e Green Card

Bisogna cominciare con il dire che gli Stati Uniti come il Canada sono il Paese con il sistema di controllo immigrazione più sofisticato del mondo, proprio perché è il Paese dove la maggior parte delle persone vogliono andare a vivere e proprio per questo il controllo delle frontiere è sotto costante osservazione.

Aggiungiamo che l’amministrazione degli Stati Uniti ha sottolineato di recente che saranno controllati i profili dei social network come facebook per chiunque voglia non solo trasferirsi per lavoro ma anche solamente entrare con un visto turistico negli USA.

Quindi voler andare a lavorare negli Stati Uniti senza un permesso di lavoro è illegale. Come si arriva legalmente negli Stati Uniti? La prima grande distinzione che c’è nei visti per lavorare negli Stati Uniti è quella tra i visti “Immigration” e i Visti No “Immigration”.

I primi, i visti “Immigration”, sono quelli che danno uno status di residente negli Stati Uniti e cioè danno la possibilità, nel caso si dovesse perdere il lavoro per il quale si è stati chiamati negli US non bisogna per forza ritornare nel paese di origine proprio in virtù del fatto che si è in possesso di uno status di residente che dà la possibilità di rimanere in territorio americano per, ad esempio, cercare un altro lavoro e soprattutto dà una green card che dopo cinque anni dà la possibilità di scegliere di avere la cittadinanza americana.

Dall’altro lato i visti No “Immigration” hanno la differenza, rispetto ai primi, che non danno la residenza quindi se si perde il lavoro per il quale si è stati chiamati non si può soggiornare più in territorio americano.

visto lavoro usa

Tipologie di Visto per lavorare

Visto H

Il primo Visto che tratteremo è il visto H conosciuto anche come “Visto con Sponsor” e i requisiti per accedere a questo tipo di visto sono due:

  • Avere uno sponsor con sede in America che richieda la presenza in territorio americano di una persona non americana (in questo caso lo sponsor, tra i vari compiti a cui deve adempiere deve dimostrare che non ci siano persone in America che non possano svolgere lo stesso lavoro della persona richiesta)
  • Dal lato della persona che deve entrare in territorio americano il requisito del quale bisogna essere in possesso è un titolo universitario oppure dieci anni di esperienza per il campo nel quale si è assunti.

Il limite di questo visto è che vengono dati tutti il primo aprile e vengono dati con un numero limitato, circa 70 mila visti l’anno, per cui va da sé che è un numero che si esaurisce in fretta dato il grandissimo numero di domande che giungono per lavorare in America (da una stima effettuata i visti si esauriscono in circa due ore dal momento in cui comincia il rilascio dei permessi).

Il rischio, dunque, è quello di partecipare all’estrazione di questa lotteria con una grande probabilità di non vincere il biglietto per il sogno americano.

Visto L1

Un altro tipo di visto è il visto L1. Questo tipo di permesso viene dato per trasferire personale da una filiale di una compagnia alla filiale della stessa compagnia.

Facciamo un esempio: se siete dipendenti da più di un anno di un’azienda italiana e questa azienda decide di aprire una filiale negli Stati Uniti e decide di trasferirvi per gestire la nuova filiale con dentro almeno 5/6 persone americane o con permesso di lavoro. Il vincolo di questo visto perciò è rappresentato dal fatto che bisogna tenere a busta paga almeno 5/6 impiegati.

Visto E

Questo tipo di visto non è rivolto a tutti i paesi. Deriva da trattati bilaterali con alcuni paesi tra cui l’Italia e gran parte dei Paesi Europei.

Il Visto E non è un visto “Immigration” quindi non cadrà mai in green card dall’altro lato però è uno dei pochi visti non discrezionali e cioè che non dipendono ne dalla fortuna ne dall’estrazione ma dipende da parametri assolutamente oggettivi.

In genere questo tipo di visto richiede un investimento acquistando o fondando una società della quale si detiene almeno il 50%, il capitale deve essere in possesso della persona che fa richiesta di visto e deve altresì essere dimostrabile che il capitale sia in possesso della persona che fa richiesta di visto, altra caratteristica è che l’investimento deve essere sostanziale, generalmente si consiglia un investimento non inferiore a 150 mila dollari e questo consente di avere il visto E anche alla famiglia, il coniuge/la coniuge di chi fa l’investimento avrà un visto equivalente un po’ più ampio perché avrà la possibilità di lavorare dovunque.

Visto O e Visto B

Gli altri due tipi di visto per lavorare negli USA sono il visto “O” e il visto “B”. I visti B sono destinati agli artisti o agli atleti mentre i visti O sono indirizzati invece a coloro che si sono particolarmente distinti in un determinato campo (ad esempio fotografi di fama mondiale o anche se si sono ricevuti premi per la migliore pizza del mondo o del gelato più buono d’Europa).

Visto per Matrimonio

Gli altri due modi per lavorare negli Stati Uniti sono o attraverso il matrimonio con una persona con cittadinanza americana oppure con la lotteria della Green Card alla quale ci si iscrive gratuitamente nel mese di ottobre con l’estrazione che avviene i primi di maggio.

lavoro usa per stato

I lavori più richiesti negli USA

Sono molte le classifiche che escono di frequente sui lavori più richiesti negli Stati Uniti d’America, è opportuno avere già un curriculum vitae aggiornato e compilato in inglese americano collegato ai nostri profili social. In questo modo quando troveremo l’offerta di lavoro che ci interessa siamo pronti per inviare la candidatura.

Generalmente tra le professionalità più richieste ci sono:

  • Infermiere professionale. Questa figura sarà sempre più richiesta nei prossimi anni in America. Oggi lo stipendio medio di un infermiere professionali si aggira intorno ai 65 mila dollari annui
  • Software applications developer ovvero lo sviluppo di nuovi software applicabili ai più svariati campi gli stipendi in questo campo sono piuttosto ampi e si aggirano quasi tutti intorno ai 100 mila dollari annui,
  • Analista di sistemi informatici. Con lo sviluppo sempre più veloce delle tecnologie informatiche questo tipo di figura vedrà una crescita nei prossimi 10 anni sempre maggiore.
  • Medici e chirurghi. Da uno studio effettuato si prevede che entro il 2024 ci saranno oltre 50 mila nuove assunzioni di medici e chirurghi. Lo stipendio medio per questo tipo di lavoro oltre oceano è di circa 190 mila dollari.
  • Consulenti finanzari. Il termine finanza viaggia sempre più spesso a bracciatto con la bandiera a selle e strisce. Questo tipo di figura è sempre molto ricercata. Un consulente finanziario che lavora negli Stati Uniti guadagna in media circa 80 mila dollari l’anno.
  • Manager finanziario. Come per il consulente anche il manager finanziario ricopre un ruole molto importante nel mercato del lavoro americano. Si stima che nei prossimi anni le assunzioni per questa posizione saranno intorno alle 70 mila unità
  • Responsabile delle analisi di mercato e specialista marketing. Questo tipo di figura sta prendendo sempre più piede soprattutto in America, patria di Startup e grandi. Si stima che le assunzioni su questo settore saranno circa 90 mila nei prossimi anni.

Siti web per trovare lavoro negli USA

La ricerca del lavoro negli USA è da tempo passata quasi completamente ai siti web, quindi ci sono diverse piattaforme di ricerca lavoro sulle quali concentrarsi, qui abbiamo elencato quelle che a nostro giudizio sono le migliori in termini di varietà dell’offerta e qualità del lavoro in termini di stipendio: